Lavoro e Previdenza

Con gli interpelli numeri 26/2011 e 28/2011 (cfr. in allegato), il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha condiviso le interpretazioni proposte da Confindustria in ordine alla disciplina del riposo settimanale coincidente con la domenica ed alla disciplina del distacco di lavoratori extracomunitari per adempiere funzioni o compiti specifici.

Registrati per leggere il seguito...

RISPOSTA INTERPELLO


In allegato, la risposta d'interpello della Direzione Generale per l'Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (con interpello n. 27 del 27 giugno 2011), in merito all’interpretazione dell’art. 6, comma 1 del D.L. n. 457/1997 (conv. da L. n. 30/1998), che prevede un totale sgravio contributivo a favore delle imprese armatrici per il relativo personale in quanto imbarcato su navi iscritte nel Registro internazionale. Si chiede in particolare se i beneficiari dello sgravio contributivo totale siano le sole imprese armatrici, ovvero anche il medesimo personale imbarcato sui relativi mezzi navali.

La risposta in sintesi:
"...Al fine di fugare ogni dubbio ed in risposta al quesito avanzato è necessario richiamare l’intervento del Legislatore il quale – attraverso un’interpretazione autentica della disposizione in esame – all’art. 1, comma 1 della L. n. 472/1999 ha precisato che la norma di cui al D.L. n. 457/1997 "si intende nel senso che (…) i benefici derivanti dall’esonero del versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali sono concessi alle imprese armatrici e comprendono sia gli oneri previdenziali ed assistenziali direttamente a carico dell’impresa, sia la parte che le stesse imprese versano per conto del lavoratore dipendente". Ne consegue che i soggetti beneficiari dello sgravio contributivo totale sono soltanto le imprese armatrici".

Claudia Nicolai - 0736 273212

Il Ministero dell'Interno ha emanato la circolare prot. 17102/124 del 23 giugno 2011, con la quale, in considerazione della Sentenza del Consiglio di Stato n. 7 e 8 dell'Adunanza Plenaria del 2 e 10 maggio 2011, fornisce le nuove istruzioni sulle istanze di regolarizzazione per la sanatoria 2009 di colf e badanti rigettate o da rigettare sulla base delle condanne per il reato di inottemperanza all'ordine del Questore di lasciare l'Italia entro cinque giorni. In questo modo di riapre la sanatoria a extracomunitari espulsi.

Registrati per leggere il seguito...

In allegato il messaggio n. 13453 del 27 giugno 2011 dell'INPS, con il quale comunica che il termine del 31 marzo 2011 (già prorogato al 30 giugno 2011 con il messaggio n. 7991/2011) per la trasmissione delle dichiarazioni di responsabilità da parte dei titolari di prestazioni assistenziali rispettivamente per l'accertamento della permanenza del requisito relativo alla condizione di ricovero - titolari di indennità di accompagnamento, indennità di frequenza, assegno sociale e AS sostitutivo d'invalidità civile -, di mancato svolgimento di attività lavorativa - titolari di assegno mensile agli invalidi civili parziali - e della residenza effettiva in Italia - assegno sociale/pensione sociale e AS/PS sostitutivi d'invalidità civile - è prorogato al 31 luglio 2011.
Registrati per leggere il seguito...