Ambiente

Il 18 febbraio sono entrate in vigore in vigore le nuove premesse nazionali all’allegato D del D.Lgs. 152/2006, mentre dal 1° giugno diventeranno applicabili il Regolamento n. 1357/2014, che sostituirà l'allegato III della Direttiva quadro sui rifiuti (2008/98/CE), e la nuova Decisione della Commissione europea 2014/955/UE, che modifica la decisione 2000/532/CE relativa all'elenco dei rifiuti. Non è facile, però, riuscire a comprendere come applicare le nuove disposizioni, perché queste norme non sembrano essere del tutto compatibili tra loro.

Registrati per leggere il seguito...

Con il DPCM 17 dicembre 2014, pubblicato nella GU Serie Generale n. 299 del 27-12-2014 - Suppl. Ordinario n. 97, è stata pubblicata la modulistica per la comunicazione Mud relativa ai dati del 2014, il cui termine ultimo per la presentazione è fissato al 30 aprile 2015.

In allegato trovate una nota che fornisce indicazioni utili alla compilazione, elaborata - sulla base del documento redatto lo scorso anno -con la collaborazione di esperti del sistema associativo a cui vanno il nostro ringraziamento e apprezzamento.

Le modifiche apportate alla modulistica dell’anno precedente sono evidenti, perché in carattere “grassetto”.

Riteniamo opportuno ricordare che lo scorso anno abbiamo dovuto fornire delle indicazioni operative su una serie di questioni per le quali le istruzioni contenute nel DPCM non erano state sufficienti a fornire indicazioni univoche alle imprese.


Nella modulistica di quest’anno le questioni sono state affrontate nel seguente modo:

1) nel modulo RE (rifiuti speciali prodotti fuori dall’unità locale) è possibile dichiarare i rifiuti derivanti da cantieri di bonifica ed i rifiuti pericolosi da costruzioni, demolizioni e scavi, utilizzando la dicitura "cantieri temporanei o mobili (anche di bonifica);

2) l'impossibilità, per alcuni impianti di incenerimento e coincenerimento, di comunicare la capacità autorizzata suddivisa per rifiuti pericolosi e non pericolosi è stata affrontata fornendo la possibilità di inserire il dato stimato;

3) la scheda Materiali Secondari, benché modificata con l'aggiunta di nuovi materiali, continua a non consentire di differenziare gli End of  Waste, se  non per le tipologie espressamente elencate nelle schede e per una tipologia aggiuntiva individuata con la voce "Altro".

Ci riserviamo di fornirvi eventuali aggiornamenti e indicazioni si rendessero necessari.

Corrado Alfonzi - 0736 273216

In allegato:

- avviso di condizioni meteo avverse n. 11 della Protezione Civile delle Marche con validità dalle ore 18 di mercoledì 4 marzo alle ore 24 di giovedì 5 marzo. Soprattutto nella notte tra il 4 e 5 marzo e nella mattinata del 5 sono previste precipitazioni prima moderate, poi intense e persistenti sul nostro territorio;

- Bollettino probabilistico n. 2 del 2015 del prof. Massimiliano Fazzini valido per la Riviera delle Palme emesso martedì 3 marzo alla 21 con validità per la giornata di giovedì 5 marzo.